U.E – Cambiamenti climatici- suggerimenti per la lettura

I cambiamenti climatici sono una delle principali minacce per il futuro degli Stati membri dell’UE, che probabilmente influenzeranno la biodiversità, l’agricoltura, l’assistenza sanitaria, le economie e gli affari esteri europei nei prossimi anni. Per evidenziare queste minacce incombenti per i cittadini e la natura dell’Europa, la presidenza finlandese ha dato la priorità ai cambiamenti climatici durante il suo mandato e ha organizzato numerosi eventi sull’argomento per sensibilizzare l’opinione pubblica su come preparare e prevenire i cambiamenti nell’ambiente.

Per guidare la lotta ai cambiamenti climatici in Europa, l’UE ha intrapreso diverse azioni negli ultimi decenni per prevenire sviluppi negativi, come gli obiettivi 20-20-20. Il presidente Charles Michel ha dichiarato durante la riunione COP25 a Madrid, il 2 dicembre 2019, che l’UE si stava adoperando per “rendere l’Europa il primo continente neutro dal punto di vista climatico sul pianeta entro il 2050”. La negoziazione del Green Deal europeo svolgerà un ruolo chiave nella definizione delle future azioni per il cambiamento climatico della regione. Inoltre, l’UE e i suoi stati membri sono firmatari della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) e del protocollo di Kyoto, nonché dell’accordo di Parigi sul cambiamento climatico.

I cambiamenti climatici sono stati spesso all’ordine del giorno del Consiglio e saranno nuovamente discussi durante il vertice del Consiglio europeo del 12 e 13 dicembre 2019. Il Consiglio ha svolto un ruolo significativo nel quadro del clima e dell’energia per il 2030 e nel sistema di scambio di quote di emissioni dell’UE (EU ETS) , avendo recentemente adottato la riserva di stabilità del mercato ETS dell’UE nel tentativo di “rendere il sistema più resistente agli squilibri tra offerta e domanda di quote di emissioni”.

Questo elenco contiene suggerimenti di lettura su un ampio spettro di argomenti e problematiche legate ai cambiamenti climatici, quali agricoltura, biodiversità, economia circolare e affari esteri. Include l’ultimo rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente “L’ambiente europeo – Stato e prospettive 2020: conoscenze per la transizione verso un’Europa sostenibile”, pubblicato il 4 dicembre 2019, con un evento di lancio ospitato presso l’edificio Europa, a Bruxelles. La vasta pubblicazione identifica molte delle sfide attuali e future legate all’ambiente in Europa, come l’inquinamento chimico, la vita marina, l’inquinamento atmosferico, ecc.


vedi Cambiamenti climatici: il contributo dell’UE

Print Friendly, PDF & Email

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.