Pubblicato il Rapporto sulla politica di bilancio 2019

Fonte: UPB

Legge di Bilancio

"lRapporto sulla politica di bilancio 2019 sviluppa, approfondendoli sulla base dei dati disponibili al 18 gennaio 2019, i contenuti delle audizioni svolte dal presidente UPB, Giuseppe Pisauro, presso le Commissioni bilancio di Camera e Senato il 9 ottobre, il 12 novembre e il 27 dicembre 2018.

Nel primo dei tre capitoli nei quali si articola il Rapporto si esamina il quadro macroeconomico, rivisto nel mese di dicembre rispetto a quello contenuto nella NADEF e nel quale la crescita del PIL dell’Italia per il 2019 è stata ridotta dall’1,5 all’1 per cento. L’UPB, che non aveva validato il quadro della NADEF, ha ritenuto plausibile il nuovo quadro, in quanto, nonostante uno scostamento di 0,2 punti relativamente alla crescita reale per il 2019, la dinamica del PIL nominale risulta coerente. 

Sono stati tuttavia segnalati non trascurabili rischi al ribasso che a dicembre apparivano maggiori per il biennio 2020-21. Informazioni diffuse successivamente alla valutazione del nuovo quadro MEF e relative sia all'economia italiana sia a quella europea, accrescono tuttavia i timori di scenari sfavorevoli già nel breve termine. Un aggiornamento dell’analisi della congiuntura dell’economia italiana e delle prospettive sul triennio 2018-2020 sarà pubblicato nei prossimi giorni. 

Il secondo capitolo è dedicato a una visione d’assieme della manovra di bilancio e dei suoi contenuti alla luce delle modifiche apportate dal Parlamento dopo l’accordo raggiunto con la Commissione europea a seguito dalla minaccia di apertura di una procedura d’infrazione per deficit eccessivo nei confronti dell’Italia. In particolare viene analizzato l’andamento dei conti pubblichi nel quadriennio 2018-2021 con riferimento al quadro programmatico indicato dal Governo, alla dinamica del rapporto tra debito e PIL, all’orientamento della politica di bilancio (fiscal stance), ai potenziali rischi per il conseguimento degli obiettivi, alla loro coerenza con le regole UE in materia di saldo strutturale, spesa e debito. 

L’ultimo capitolo è riservato alla valutazione di alcune tra le principali misure della manovra di bilancio. Vengono in particolare approfondite le novità in materia di tassazione, sanatorie fiscali e contrasto all'evasione, i provvedimenti per il pubblico impiego, per le famiglie e il contrasto alla povertà, i principali interventi riguardanti la spesa in conto capitale, la sanità e la finanza locale."