Conferenza Unificata Regioni – Posizione sulla proposta di piano integrato nazionale per l’energia e il clima

La Conferenza Unificata del 6 giugno – su richiesta della Conferenza delle Regioni e dell’Anci – ha rinviato la trattazione del Piano integrato nazionale per l’energia e il clima, ribadendo le osservazioni rappresentate in sede tecnica e chiedendo l’apertura immediata di un tavolo di confronto Stato – Regioni – Enti locali al fine di concordare le modifiche da apportare al testo, anche in considerazione del fatto che il testo dovrà essere licenziato definitivamente alla fine del 2019.
Si riporta di seguito il testo integrarle del Documento “congiunto” Conferenza delle Regioni- Anci consegnato al Governo (nel corso della stessa Conferenza Unificata del 6 giugno).
Posizione sulla proposta di piano integrato nazionale per l’energia e il clima Parere, ai sensi dell’articolo 9, comma 2 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.Punto 6) O.d.g. Conferenza Unificata.
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e l’ANCI chiedono di rinviare l’espressione del parere ribadendo le osservazioni già rappresentate in sede tecnica e l’apertura immediata di un tavolo di confronto Stato – Regioni – Enti locali al fine di concordare le modifiche da apportare al testo che sarà comunque licenziato definitivamente alla fine del 2019. Tale ulteriore fase istruttoria concertata, appare particolarmente importante attesi gli ambiziosi obiettivi che il piano si pone e che coinvolgono inevitabilmente tutti i livelli di Governo.

Print Friendly, PDF & Email

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.