Giurisprudenza – delega di funzioni – atto formale scritto di delega

Con sentenza della Cassazione Penale, Sez. 3, 28 marzo 2018, n. 14352, è onere di colui il quale invoca la delega di funzioni provarne l’esistenza, a prescindere da un atto formale scritto di delega.

… omissis …

Ha evidenziato, ancora la Corte d’appello, che il POS, nell’aggiornamento nell’ottobre 2003, conteneva l’indicazione a pagina 4 della ulteriore qualifica del B.G.M. quale direttore di cantiere  datore di lavoro responsabile e direttore del cantiere – sicché aggiungeva alla qualifica di datore di lavoro anche quella di direttore di cantiere. Infine, una notazione: la fotografia della cartellonistica segnaletica dei lavori indicava il solo geom. T.D. – preposto – quale direttore di cantiere e il geom. B.G.M. quale direttore tecnico di impresa, a sottolineare la particolare competenza tecnica del legale rappresentante dell’impresa, sicché la circostanza che egli non fosse presente sul luogo al momento del fatto non era, secondo i giudici del merito, circostanza idonea e sufficiente ad escludere la sua responsabilità per le scelte adottate in sua assenza dal T.D., in presenza di carenze registrate e ripetute violazioni alle disposizioni in tema di prevenzione degli infortuni sul luoghi di lavoro. …

4. Nel caso in scrutinio, l’imputato non ha dimostrato in alcun modo di aver conferito una delega di funzioni al preposto. E’ mancata la prova della delega di funzioni sia essa mediante produzione di documento scritto, sia provata aliunde, sicché correttamente la Corte d’appello ha ritenuto che essa non fosse mai stata conferita dal B.G.M. – datore di lavoro responsabile e direttore del cantiere – al preposto.

Print Friendly, PDF & Email

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.